Quanti occhiali per il 3D. Facciamo chiarezza sui diversi tipi  

occhiali 3d di diverso tipoLa maggior parte dei metodi di visualizzazione stereoscopica (Televisone 3D e cinema 3D) richiedono all’utente di indossare una qualche forma di “occhiali 3D”.

Ci sono molte tecnologie utilizzate per visualizzare un’immagine stereoscopica, anche senza occhialini (immagini autostereoscopiche) ma le più diffuse ed attualmente utilizzate per il cinema3d e la tv3d usano gli occhialini che possono essere classificati in 2 grandi categorie : occhiali Attivi ed occhiali Passivi.

occhiali 3D Attivi

Come suggerisce il nome, questi tipi di occhiali 3D sono una componente attiva, cioè svolgono un lavoro per tradurre l’immagine  e possono essere Occhiali Shutter o occhiali display:

- occhiali Shutter

Questi sono i più comuni tipi di occhiali attivi utilizzati per creare immagini stereo, in quanto possono essere utilizzati con la maggior parte dei tipi di tecnologie di visualizzazione esistenti.

La tecnologia Shutter funziona creando un paio di occhiali con una lastra di vetro particolare che, quando attivato blocca la luce.

Gli occhiali shutter utilizzano questa particolarità  per alternare l’immagine pervenuta all’occhio di destra e di sinistra. Il che significa che gli occhiali possono mostrare alternativamente l’immagine stereoscopica, in modo che ogni frame è visto in un occhio, poi nell’altro.

Utilizzando questo metodo sarà visibile effettivamente la metà della frequenza di aggiornamento di uno schermo. Così, se una TV LCD opera normalmente a 100Hz, l’immagine stereoscopica viene visualizzata a 50Hz.

Questo processo deve essere eseguito abbastanza velocemente in modo che il cervello sia ingannato nel vedere le immagini separate come una serie continua  in movimento, piuttosto che una serie di foto (che comunque è il normale funzionamento della televisione). 120Hz (60Hz stereo) è generalmente considerato il minimo accettabile.

Gli occhiali Shutter sono dispositivi relativamente compatti, spesso senza fili con batterie ricaricabili. Tuttavia per molte persone la visualizzazione delle immagini non è confortevole come con gli occhiali passivi .

I vantaggi sono che spesso possono funzionare con l’hardware esistente, riducendo il costo totale della soluzione (anche se la componente occhiali costa di più rispetto alla controparte passiva).

- occhiali Display

Vengono utilizzati in applicazioni di fascia alta, di solito in ambienti di realtà virtuale o hardware militare.

Si tratta di due schermi LCD completi che possono visualizzare immagini diverse per ciascun occhio, spesso fornendo alta risoluzione e qualità d’immagine per ciascun occhio. Questa è una opzione molto più costosa, tuttavia il risultato è senz’altro una immagine stereo più efficace.


occhiali 3D Passivi

- occhiali polarizzati

Questo tipo di occhiali 3D sono più comunemente utilizzati su hardware 3D specializzato, come ad esempio monitor 3D di fascia alta e cinema3D. Non ci sono componenti attivi, solo un metodo di filtraggio di una singola immagine a due canali (fornendo un’immagine stereo).

La maggior parte delle persone che hanno visto un film in 3D al cinema avrà usato qualche tipo di occhiali polarizzanti.

IMAX e Real3D entrambi utilizzano questa tecnologia, ma in modo diverso.

IMAX utilizza occhiali con polarizzazione lineare e Real3D usa polarizzazione circolare. Questo significa che gli occhiali sono in grado di filtrare due immagini distinte partenti dallo schermo in base alla direzione in cui viaggia la luce visto che la lente di fronte ad ogni occhio è polarizzata in direzioni diverse.

La polarizzazione lineare filtra la luce in base ai componenti verticali e orizzontali, che ha lo svantaggio di obbligare a tenere gli occhi quasi sullo stesso livello (testa ben dritta).
La polarizzazione circolare può filtrare le onde luminose a seconda della direzione in senso orario o antiorario, il che significa che l’immagine stereo viene mantenuta anche se la testa è inclinata.

Lo svantaggio di questi occhiali è che la luminosità della fonte è ridotta, visto che solo la metà della luce globale dello schermo raggiunge ogni occhio.

I vantaggi sono che si tratta di occhiali economici per mostrare la stessa immagine stereo a molti utenti ( sono a buon mercato da produrre in quantità)

- Occhiali anaglifi (lenti colorate rosso e blu)

Questi sono i vecchi occhiali per il 3D con lenti colorate che filtrano le immagini in base al colore . L’immagine stereo non conserva i colori originali ed è generalmente considerato un metodo antiquato di visione stereo.

Però si possono costruire anche in casa con delle plastiche colorate e funzionano benissimo per vedere i filmati in 3D di youtube o altri siti.

Written by Salvatore-admin on maggio 7th, 2010 # Filed under Tv 3d # 9 Comments #

9 Responses to “Quanti occhiali per il 3D. Facciamo chiarezza sui diversi tipi”

  1. Technotizie.it scrive:

    Quanti occhiali per il 3D. Facciamo chiarezza sui diversi tipi…

    La maggior parte dei metodi di visualizzazione stereoscopica (Televisone 3D e cinema 3D) richiedono all\’utente di indossare una qualche forma di \"occhiali 3D\". Ci sono molte tecnologie ut……

  2. jacktrigun scrive:

    salve, a tutto il blog. volevo se era possibile qualche indicazione:
    praticamente ho comprato un proiettore 3d hdmi p1100 acer con occhiali attivi 3d, il problema che ho provato a guardare 4/5 film diversi in 3d, ma non riesco praticamente l’immagine e sempre proietata in doppio colore e gli occhiali pur accesi non riescono a modulare l’immagine correttamente. come e’ possibile. grazie per il vostro aiuto.

  3. Salvatore-admin scrive:

    Hai impostato sul proiettore la frequenza di refresh a 120mhz ?

  4. Pasquale scrive:

    Scusate ho un proiettore io hdmi ma non 3d. Per queesto tipo di proiettore non esiste un kit 3d con occhialini al seguito? Grazie anticipatamente

  5. Occhiali 3D scrive:

    [...] http://www.latv3d.it/2010/05/07/quanti-occhiali-per-il-3d-facciamo-chiarezza-sui-diversi-tipi/ Seguici su FaceBook: Impatto Globale Articoli correlatiTV 3D fai da te e senza occhialiVivitek: [...]

  6. luca scrive:

    salve volevo un consiglio devo aquistare dei occhiali 3 d per un ottima resa cosa mi consiglia e il prezzo idoneo da poter spendere dei occhiali efficaci visto che ci sono tanti tipi e da diverso prezzo
    grazie luca latina

  7. Salvatore-admin scrive:

    Non è che ci sia molta scelta.
    Devi comprare gli occhiali della stessa marca del tuo televisore o se campatibili gli occhiali Xpand.
    Come detto ogni marca di tv vuole gli occhiali della sua stessa marca. Gli occhiali non sono stati fino ad ora intercambiabili. Dal 2012 i maggiori produttori faranno tv compatibili tra loro e con xpand.

  8. Giuseppe scrive:

    Scusate, desidero sapere quanti occhiali attivi 3D possono essere contemporaneamente collegati con un tv LCD Samsung 3D.

  9. Salvatore-admin scrive:

    Non ho trovato informazioni circa un numero massimo di occhiali attivi gestibili contemporaneamente.

Leave a Reply

Puoi commentare senza un account con il form in fondo alla pagina

*

latv3d.it è un blog personale. latv3d.it non è una testata giornalistica. Il contenuto di questo sito deve intendersi come opinione personale. I commenti , anche se moderati, non sono da intendersi come approvati per il loro contenuto.

Scrivimi a info @ latv3d.it