discussione sul 3D  

discussione si o no 3dRiprendo i commenti che sono andati un po’ fuori tema sull’articolo Occhiali attivi/passivi, ma che sono molto interessanti e stimolanti. Il succo della discussione è se la tecnologia 3D è matura è se ha un futuro.

Ho estratto il contenuto e tagliato qualche pezzetto, la discussione integrale fino a questo punto rimane comunque tra i commenti originari.

 

 

Alex  Attivo o passivo, il 3D non ha MAI funzionato e MAI funzionerà. Per chi conosce l’Inglese, quì c’è un interessantissimo articolo di Ebert (noto produttore cinematografico/sonoro), che spiega perchè il 3D non funzionerà mai con i nostri occhi/cervelli: http://blogs.suntimes.com/ebert/2011/01/post_4.html

In realtà l’opinione non è di Ebert ma di Walter Murch, regista, montatore e studioso della percezione. Ho cercato di tradurre al meglio l’articolo che potete leggere qua: L’opinione di Walter Murch sul 3D

Alex  Detto questo, finchè i produttori di TV e contenuti 3D non investono i loro fondi su ricerche scientifiche approfondite, per regalare un’esperienza mozzafiato senza mal di testa, nausee, e altri disturbi agli spettatori/consumatori che vogliono il 3D in casa, rimarrà sempre uno specchietto per le allodole, una non-tecnologia innovativa che non serve assolutamente a niente, e che “regala” solo mal di testa e disturbi che si potrebbero evitare, specialmente quando si tratta di vedere un film. 1/4 della popolazione mondiale ha mal di testa, nausee e altri disturbi, appena vede contenuti in 3D per 10 minuti.

Questo dato in realtà è molto contestato. Uno studio rivelò che 1/4 della popolazione americana (non mondiale) accusava mal di testa dopo la visione di un film 3d al cinema, ma per diventare una base scentifica lo studio era troppo ridotto. Un film può causare malditesta non per colpa intrinseca del 3D, ma ad esempio solo perchè la messa a fuoco nella sala non era ottimale.

Alex Vedere un film/una trasmissione in 3D è scomodo, inconveniente, ed estremamente superfluo. Tanto fumo, poco arrosto.
Questa non è innovazione, ma è riproporre una non-tecnologia “preistorica”, pomparla di marketing, nella speranza di pescare qualche “pesce” insoddisfatto, che non sa dove buttare i suoi soldi, per sentirsi “vivo” o, in qualche modo, “completo” (per farsi “figo”, insomma).

Scomodo, spesso superfluo, tanto fumo e poco arrosto in film che tralasciano la trama per puntare tutto sull’effetto scenico del 3D. Su questo sono daccordo

Alex Non c’è storia: un LCD IPS rimane attualmente la miglior tecnologia che si può avere in termini di qualità d’immagine, riproduzione colori e angoli di visualizzazione.
Il resto è solo uno specchietto per le allodole.

 

mark 1° Ho il 3d non per sentirmi FIGO ma perché sono appassionato di cinema e sono un fan del 3d RealD (tecnologia passiva).
2° Ho visionato intere ore di film e il passivo non mi ha creato né senso di nausea né male alla testa come l’attivo (anche se dicono che è soggettivo)

o come dice più avanti

fabfabry67  Scusate…io sono possessore di un plasma Panasonic 50 a 3d attivo…..
innanzitutto sono ASSOLUTAMENTE DACCORDO CON MARK !!!!
E giusto per la cronoca, parlando di 1/4 di clientela che patisce il mal di testa……io ed amici abbiamo gurdato diverse volte film 3D , ( 5 o 6 persone, compresa mia figlia di 6 anni) e vi assicuro che MAI, e sottolineo MAI NESSUNO HA AVUTO IL BENCHE’ MINIMO ACCENNO DI MALE ALLA TESTA, AGLI OCCHI O ALTRO……

mark  se hai accettato il suono stereo con tutta l’evoluzione che ha avuto lo stesso è per l’immagine dal bianco e nero al colore alla stereoscopia dove la profondità ricrea la dimensione e la sensazione d’immergersi nelle scene, non amo il calcio ma o visto una partita in 3d ed è stata spettacolare come lo sono i concerti e i documentari non puoi non notarne la differenza inoltre dire che il 3d non è un’innovazione è uno sproloquio

mark  registi del calibro di Bertolucci e a ruota tanti altri le prossime opere che metteranno in produzione saranno in 3d.

Ho già pubblicato diverse opininio di registi e produttori con opinioni diverse e contrastanti. diciamo che c’è chi ci crede e chi no. Visto tante opinioni contrastanti di tante persone influenti, diciamo che la loro opinione conta solo a livello personale, non può essere presa come la risposta definitiva.

alex E, comunque, mi dispiace deluderti, ma il numero attuale di possessori di TV3D lascia davvero a desiderare (e ti parlo di statistiche messe in rete lo scorso Dicembre). Tant’è che alcuni broadcasters hanno anche smesso di trasmettere programmi in 3D, visto lo scarso numero di utenti con TV 3D.
Quindi, stai pure tranquillo che nel giro di un’anno, o 2, massimo, la tua TV diventerà obsoleta. Sarà rimpiazzata dal 4K e UHD (Ultra High Definition) (tecnologie decisamente SUPERIORI al 3D), e nessuno si ricorderà più di 3D e porcherie simili.
Il passaggio dal stereo al surround, dal bianco e nero al colore, da VHS a DVD, da DVD a HD-DVD e da Blu-Ray a HD in streaming, questa è stata INNOVAZIONE. E sia il 4K e l’UHD saranno altre innovazioni, sicuramente più appetitibili del 3D e della sua scarsa resa di luminosità/contrasto ed effetti fisici.
Non vedo l’ora che 4K e UHD prendono il sopravvento sul mercato. Fanbrodo al 3D e alle sue nausee, giramenti di testa, e a tutti i suoi difetti. Io voglio sedermi tranquillo sul mio divano, dopo una giornata faticosa di lavoro, senza occhialini di plastica, e godermi un film nella sua più totale naturalezza: dalla trama, ai personaggi, alle riprese, e a quant’altro ancora.

E’ un cane che si morde la coda. non ci sono possessori di tv 3d perchè non ci sono trasmissioni 3d e non ci sono trasmissioni perchè non c’è abbastanza possessori di televisori 3D.

Ma i produttori di contenuti 3D devono lavorare adesso per il futuro. Se è tutto in funzione di un guadagno immediato è logico che non ci sarà storia per il 3D. C’è da investire adesso, anche in perdita, per guadagnare poi.

Gli occhialini, il fatto di non sentirsi liberi durante la visione, un certo impegno che preclude il relax della visione sono ostacoli maggiori per il 3D in casa che non l’immagine più scura o l’effetto ghosting.

alex Che poi, di film in 3D “di qualità”, al di fuori di Avatar, ci sono solo cartoni animati per bambini, e cazzatine di Ezio Greggio e co. Americani, che non valgono neanche i 32 Euro di Blu-Ray che si fanno pagare.
Una vera boiata pazzesca.

Verissimo. Il discorso precedente, si cerca di attirare gente con gli effetti 3D tralasciando la cura del film.

Alberto Scusa Alex mi sembri troppo categorico ne tuo giudizio. Io sono appena tornato dal Midem di Cannes, il mercato internaz della musica, dove si è parlato molto del 3D. La questione dei fastidio alla vista va posta in questi termini: il 3D bisogna saperlo fare. Infatti ci sono programmi fatti bene (che non danno alcun disturbo alla vista) e programmi fatti male (=fastidiosi alla vista). La tecnologia di ripresa nel 3D è tutto. Come spesso accade, molti si improvvisano esperti di riprese in 3D mentre è molto importante la posizione delle telecamere, il modello, il corretto settaggio delle stesse, l’interasse tra i 2 obiettivi, la distanza dal soggetto, il montaggio, la regia, ecc. Ti assicuro che ho visto delle cose orrende e fastidiose fatte da “sedicenti esperti” ma anche delle splendide riprese fatte da chi il 3D lo sa fare bene. Importantissima è la presenza di un bravo stereoscopista tra il personale tecnico di ripresa.

alex  Si, Alberto, su questo sono d’accordo.
Ma anche gli sviluppatori/produttori di TV, periferiche 3D, dovrebbero trovare una soluzione DEFINITIVA (come è successo con il Blu-Ray, che ha sconfitto l’HD-DVD), e basarsi solo su un’unica tecnologia/soluzione e migliorarla, nel miglior dei modi, dopo un’accurata ricerca scientifica.
Cosa mi dici in merito alle “conversioni”/aggiunta di profondità che fanno le TV 3D e vari software per PC sui contenuti 2D?? Non ti sembrano dei veri e propri “specchietti per le allodole”??
Se gli stessi produttori sanno già che (presumo), che un contenuto 2D convertito in 3D, non è perfetto, e può dare, magari, più problemi di un contenuto 3D girato bene, perchè vendere questa funzione??

mark La visione di un film per me non è solo trama e una buona recitazione ma deve saziare tutti i miei sensi emozionali dal 16 o 21:9 l’audio su 8 canali e infine la profondità dell’immagine a tre dimensioni che valorizza delle scene che altrimenti sarebbero piatte ecco questo per me è assistere alla proiezione di un film e non mi permetterei mai di guardare un Avatar magari scaricato dal PC e visto sul monitor, quando uno ama il cinema lo deve vedere solo nel modo originale in cui è stato prodotto per questo Sony a prodotto degli apparecchi home theatre dove vengono riprodotti i 24 fotogrammi al secondo come dal film originale, se devi testare una nuova tecnica non testarla su un monitor o in un centro commerciale la testi in uno showroom dove il tutto viene presentato con quanto ho precedentemente descritto a quel punto puoi muovere le opportune critiche.

mark appartieni ad una piccola nicchia di intenditori. La maggior parte delle persone mi chiedono se con una tv 3D vedono le immagini che escono fuori dallo schermo come al cinema. Non gli interessa altro. 

Però un film tecnicamente perfetto per me non è nulla se non associato ad una trama coinvolgente.

mark infine concordo con te di rifiutare la conversione di film da 2D a 3D questo significa prendere in giro il consumatore e buttare dei soldi oltretutto in questo caso il male di testa è assicurato!

Alex Rimango sempre dell’idea che finchè i produttori continueranno a pensare solo al profitto, e meno alla qualità dei loro prodotti, non caccio neanche una lira per il 3D….almeno fino a quando non riusciranno finalmente ad offrire una soluzione che vada bene per tutti….anche per quel 1/4 di popolazione.
Per quanto riguarda invece il discorso cinema pieni, sono pieni NON perchè a tutti piace il 3D….ma perchè anche le case cinematografiche lo stanno IMPONENDO, proprio come il mercato.

Se credete potete continuare la discussione ….



discussione sul 3D ultima modifica: 2012-02-02T23:13:12+00:00 da admin-Salvatore

Written by admin-Salvatore on febbraio 2nd, 2012 # Filed under Tv 3d # 8 Comments #

8 Responses to “discussione sul 3D”

  1. fabfabry67 ha detto:

    Scusami caro Alex, ma riguardo al discorso cinema TI DEVO CORREGGERE………….. e penso che chiunque vada al cinema mi dara’ ragione (anche se io vivo a Stoccolma, ma non cambia il discorso)
    e cioe’ che nei cinema, SEMPRE E IN QUALUNQUE CASO, I FILM PROIETTATI IN 3D , SONO SEMPRE ANCHE PROIETTATI IN 2D, quindi e una liberissima scelta di chi va a vederli, soprattutto se si calcola che costa anche molto di piu’ biglietto !!!

  2. Alex ha detto:

    fabfabry67, nella mia zona (alto Novarese) la multisala ha solo spettacoli in 3D….non è possibile vedere la versione 2D di un film.
    Se voglio vedere la versione 2D di un film 3D, devo andare fino a Milano, o addirittura Torino. E, con quello che costa la benzina e i biglietti, mi pago direttamente il Blu-Ray (se, ovviamente, il film è valido).
    Una volta andare al cinema, mi piaceva. Il prezzo del biglietto era più che giustificato, perchè i film erano sostanziosi…..ti lasciavano qualcosa, anche giorni dopo che sei andato.
    Ma adesso?? Si punta solo ed esclusivamente su effetti 3D e 0 trama. Poi, prima remake, poi post-processing da 2D a 3D, e adesso riedizioni (vedi “Star Wars” e “Titanic”).
    Che devo vedere?? Riedizioni di film che ho già in DVD, e che posso vedere quante volte voglio, comodamente a casa mia, e con il mio impianto surround?
    Quando uno ha già gli stessi film che danno al cinema, in DVD e Blu-Ray, non penso che vada a spendere 10-12 Euro di biglietto per rivedere lo stesso film, solo perchè ha qualche effetto di profondità.
    No. Sia produttori di contenuti 3D che anche produttori di apparecchiature 3D sono partiti col piede sbagliato….
    E finchè la situazione continuerà ad essere così, non vedo buone prospettive per il 3D.
    La stessa situazione l’ho già vista e vissuta (perchè ero anch’io un’appassionato di musica surround) con DVD-Audio e SACD (Super Audio CD).
    Sono entrambi partiti abbastanza bene, ma alla fine sono “caduti”, perchè la gente ha preferito MP3 e co. al posto di master (perchè, alla fine della fiera, una registrazione audio surround è pur sempre un master) di 24-bit e con una qualità superiore a quella del CD.
    E la stessa cosa, succederà, non subito, col 3D, se non prendono provvedimenti immediati.

  3. Nello ha detto:

    Ciao, mi dispiace contradirti ma prima di essere cosi categorico, su nuove tecnologie che attualmente sono solo realizzabile nel campo cinematografico ed anche alla meta della qualità del 4K e UHD, figurati nel campo televisivo per svariati motivi tecnologici se andra in porto nn sarà prima del 2020, pensa solo che la Philips di di realizzare la prima TV al Plasma unitamente all’Hitaci per il mercato televisivo, ha impiegato 30 anni di ricerca visto che Lo schermo al Plasma è stato realizzato nel lontano 1967. Prima di essere cosi categorico, diventa realista con la tecnologia realizzabile e commerciale.
    Ciao

  4. Alex ha detto:

    Nello, sò riconoscere perfettamente i limiti/difetti di una tecnologia. Difatti, ho sempre cercato di evitare di sobbarcarmi di prodotti appena usciti…..troppo giovani.
    Magari, un giorno, questo 3D diventerà qualcosa di veramente eccellente. Ma per il momento, non lo vedo così.
    Lo vedo più come un “hobby” di nicchia, che non come un qualcosa di essenziale e innovativo, da avere assolutamente.

  5. Fabio ha detto:

    Salve gente, forse Alex sta imponendo un pò la sua idea però riesco a ritrovarmici abbastanza, ho preso anchio recentemente un Lcd senza tecnologia 3D, (tra l’altro sotto consiglio anche del commesso) per quello che sò io molta gente vede il 3D migliore non tanto per la qualità in se ma piuttosto perché inculcatogli nella testa come “novità assoluta”, certo l’idea di vedere un film con effetti come se fossi nella scena é molto allettante, però sinceramente la qualità di colore profondità ecc.. di un buon lcd, per quello che ho potuto vedere io (cinema, negozi) non è paragonabile, il 3D é molto cupo.. ok rende il film più reale.. ma a discapito della qualità.
    Io mi trovo un in mezzo.. mi piace un sacco l’idea di vedere un film in 3d ma quando lo guardo (al cinema) mi passo tutto il film a pensare come sarebbe brillante se non fosse in 3d 😛

  6. Fabio ha detto:

    A un’ultima cosa..

    “fabfabry67 scrive:
    se tutti patiscono col 3D, allora mi domando come mai, quasi sempre i cinema che proiettano film in 3D sono pieni !!!!!??”

    Io vado a spesso al cinema e sinceramente ultimamente non l’ho più visto questo pienone dei film 3D… ma comunque questa domanda sarebbe come dire “se tutti dicono che Berlusconi é un coglione perché lo votano??”

    Con questo voglio dire che la mentalità di tante persone non é data da cosa vuole.. ma da quello che gli vogliono far credere di volere!

  7. fabfabry67 ha detto:

    Fabio scrive “Io vado a spesso al cinema e sinceramente ultimamente non l’ho più visto questo pienone dei film 3D… ma comunque questa domanda sarebbe come dire “se tutti dicono che Berlusconi é un coglione perché lo votano??””

    Beh diciamo che avresti anche ragione…..il probkema e che io NON so come sia la situazione cinematografica in Italia, perche’ da 2 anni vivo a Stoccolma.
    Qui’, ti posso garantire, che i film in 3D sono “quasi sempre” pieni……ma sottolineo quasi.
    comunque ribadisco che tutti e dico tutti i film in 3d sono sempre proiettati in 2d, e quindi chiunque e’ liberissimo di scegliere.
    Poi per carita’, ci sono un sacco di schifezze……
    come per esempio l’ultima, lo Star Wars convertito in 3d…..
    io sono un vero fans di star wars, ma questa e’ una porcheria e certamente NON andro’ a vederlo…..

  8. Alex ha detto:

    @fabfabry67 e un’altra schifezza sarà “Titanic” in 3D, che uscirà il prossimo 4-6 Aprile.
    Un film girato in 2D, a prescindere che sia Lucas, Cameron o qualsiasi altro regista, non potrà mai essere paragonabile ad un film girato interamente in 3D…..neanche se si spendono $$$ di dollari per i migliori software/plugin/tecnologie di conversione.
    E’ come “upmixare” un album Stereo in Surround…..stessa identica cosa (gli artefatti audio si sentono), e in un film 2d convertito in 3D, c’è più possibilità che l’effetto di profondità appare piatto….come un comunissimo film 2D. In pratica non vedi altro che un semplice film “2D”, ma con gli occhiali.
    E se questo è il risultato (come mi hanno detto e confermato alcuni amici Australiani che lavorano col 3D), allora tanto vale andare a vedere la proiezione 2D all’IMAX, o in qualsiasi altro cinema. O, ancora meglio, prendere direttamente il Blu-Ray (visto che, “Titanic”, è l’unico titolo a non essere ancora disponibile in Blu).
    Per quanto riguarda invece i “pienoni”, nella mia zona, l’ultima volta che sono stato a vedere “Mission Impossible 4”, c’era PIU’ gente in sala a vedere M:I4, che gli altri spettacoli 3D.
    In linea di massima, c’erano appena una 30ina di persone a vedere lo spettacolo 3D. Gli altri tutti a vedere M:I4, o altri spettacoli meno recenti (la multisala della mia zona ha 6 sale 2D, dove proiettano SOLO ed ESCLUSIVAMENTE spettacoli 2D, e non versioni 2D di film 3D, e 2 sale dedicate interamente alla proiezioni di film 3D).
    Perchè secondo te c’era più gente a vedere MI4 e altri spettacoli 2D, e non quelli 3D???
    La gente, a poco a poco, se ne sta accorgendo che questo trend al 3D e “troppo forzato”, e che non offre assolutamente niente ad un film.
    Diciamolo, la gente preferisce andare a vedere un film con buona azione o trame, che non altro.

Leave a Reply

*

latv3d.it è un blog personale. latv3d.it non è una testata giornalistica. Il contenuto di questo sito deve intendersi come opinione personale. I commenti , anche se moderati, non sono da intendersi come approvati per il loro contenuto.

Scrivimi a info @ latv3d.it

Informazioni sui Cookies