Meno proiezioni 3D ai cinema IMAX, in futuro meno contenuti 3D disponibili per le tv  

IMAX ha annunciato che proporrà nelle sue sale più film in 2D, piuttosto che in IMAX 3D. All’epoca di Avatar (2009), sembrava che i film 3D dovessero essere il futuro, e IMAX era determinato a guidare la nuova era del cinema in 3 dimensioni, con le sale IMAX 3D.

Adesso il CEO Greg Foster ammette che il buon vecchio cinema tradizionale rimane il preferito degli spettatori.

IMAX (da Image Maximum) è un sistema di proiezione che ha la capacità di mostrare immagini e video con una grandezza e una risoluzione molto superiore rispetto ai sistemi di proiezione convenzionali. La Corporate IMAX è presente in 57 paesi, ma praticamente è diffuso principalmente in USA, mentre in Europa la maggior parte delle installazioni è in parchi divertimenti e simili.

Comunque, dagli USA, IMAX guida le scelte cinematografiche mondiali.

IMAX visti i riscontri di spettatori nelle sue sale sta progettando di visualizzare più film in 2D da oggi in avanti, citando una generale mancanza di interesse per i film 3D dagli utenti americani. Solo per fare un esempio i Guardiani della galassia Vol. 2 è stato scelto nella versione 3D solo dal 41% dei suoi spettatori.

Comprendendo anche le abitudini dei consumatori nel mercato home video – dove la risoluzione 4K è preferita rispetto al 3D – sembra che IMAX abbia inteso dove va il mercato, segnalando il declino dei film 3D al multiplex americano. Recentemente, il film Dunkirk, diretto da Christopher Nolan, ha debuttato solo in IMAX 2D. Allo stesso modo, Blade Runner 2049 del regista Denis Villeneuve perderà le visioni 3D nei teatri IMAX degli Stati Uniti.

imax

Non ci sono piani attuali per eliminare il 3D definitivamente, però Foster dice che i registi che vogliono fare film 3D potranno ancora farlo, ma prevede che, nei 35 film che IMAX rilascia in media ogni anno, solo 5-10 saranno film in 3D.

Alcuni spettatori possono ancora preferire vedere il blockbuster occasionale in 3D, ma IMAX ha probabilmente preso una decisione corretta nella scelta di passare a più proiezioni 2D ed anche se riguarda solo il pubblico americano, in futuro tale scelta avrà ripercussioni anche in Europa. Basta pensare al calo delle produzioni in 3D originale che causerà questa scelta.

Si tratta di un’equazione molto semplice. Se le sale cinematografiche trasmetteranno molti meno film in 3D, allora i registi realizzeranno molti meno film in 3D, molto più costosi, ma che non determineranno un maggior guadagno in proporzione. Se ci saranno meno film 3D al cinema, ci saranno molti meno contenuti 3D disponibili in futuro per i nostri televisori 3D, che sicuramente  da oggi in poi non saranno un buon investimento.

Meno proiezioni 3D ai cinema IMAX, in futuro meno contenuti 3D disponibili per le tv ultima modifica: 2017-08-05T11:35:54+00:00 da admin-Salvatore

Written by admin-Salvatore on agosto 5th, 2017 # Filed under Cinema 3d # No Comment #

Leave a Reply

*

latv3d.it è un blog personale. latv3d.it non è una testata giornalistica. Il contenuto di questo sito deve intendersi come opinione personale. I commenti , anche se moderati, non sono da intendersi come approvati per il loro contenuto.

Scrivimi a info @ latv3d.it

Informazioni sui Cookies