I televisori 3D sono al tramonto e sono tutti felici  

La scorsa settimana avrete letto più volte che è arrivata la fine dei televisori 3D .

Tutti i blog, anche non tecnologici, ed i siti di notizie hanno pubblicato la stessa notizia che si può riassumere con “Samsung e LG non produrranno più televisori 3d“.

Il testo si ripete più o meno identico su centinaia di siti ed in effetti tutti fanno riferimento ad una unica fonte: un articolo della testata sudcoreana ETNews .

I fornitori di occhialini 3D di Samsung ed LG lamentano di non aver ricevuto nuovi ordini di occhialini .

Da questo se ne deduce che i due produttori di TV non hanno più bisogno di nuovi occhiali, che le scorte saranno sufficienti per le produzioni 2016, anche perchè saranno ridotti i modelli di tv con funzione 3D.

il 3d sta finendo

Visto lo scarso successo nelle vendite di televisori 3D (ma non prendiamo ad esempio il mercato italiano che è molto più basso rispetto al resto d’Europa, ma soprattutto degli USA e del mercato orientale), i due produttori avrebbero deciso di lasciare il 3D solo nei modelli di alta fascia, dove ogni singola caratteristica aggiuntiva può giustificare il prezzo alto. Il 3D è destinato quindi a quel target commerciale che vuole il meglio e lo identifica come il prodotto che costa di più.

Anche se la notizia non è confermata dai due produttori, è facile pensare che sia vera, visto che già anche Sony ha da tempo abbandonato questa strada.

Il pezzo di ETNews giustifica questa posizione di Samsung ed LG con gli alti costi necessari alla produzione dei tv 3D, costi non giustificati dal ritorno commerciale .

I vari articoli che ho letto ipotizzano lo scarso appeal verso i consumatori con una o tutte le questioni che abbiamo già ampiamente dibattuto: la scarsità di contenuti 3D, gli occhialini scomodi, i giramenti di testa che provoca ad alcuni, la necessità di tanti occhialini per tutta la famiglia.

Tutto vero, anche se non c’è una risposta unica e definitiva.

Mi azzardo a porre un’altra motivazione:  la stampa, reale e virtuale, che ha sempre remato contro la diffusione del 3D a casa .






Basta leggere i tanti articoli di cui vi parlavo circa il termine di produzione dei televisori 3D per cogliere qua e là, velata o evidente, una certa soddisfazione nel dare la notizia, altalenante tra “io l’avevo detto” e “era inevitabile” .

Lo sappiamo quanto conta il consiglio, la spinta dei massmedia per il successo dei prodotti.

Per il 3D questa spinta non c’è stata, il 3D non dico che è stato ostacolato, ma ignorato (non parlo di cinema3D, ma di televisori3D), ma le cose si equivalgono.

Comunque si, il mercato dei televisori 3D sta giungendo al termine, ma non da adesso, non dalla notizia di ETNews, non dalle indiscrezioni sulla minore produzione da parte di LG e SAmsung.

Il 3D a casa è agonizzante già da un po’. Basta entrare da Euronics, Unieuro o altre catene distributive e provare a cercare un televisore 3D acceso. Non lo troverete.

 

I televisori 3D sono al tramonto e sono tutti felici ultima modifica: 2016-02-20T19:19:32+02:00 da admin-Salvatore

Written by admin-Salvatore on Febbraio 20th, 2016 # Filed under Tv 3d # No Comment #

Leave a Reply

*

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.

latv3d.it è un blog personale. latv3d.it non è una testata giornalistica. Il contenuto di questo sito deve intendersi come opinione personale. I commenti , anche se moderati, non sono da intendersi come approvati per il loro contenuto.

Scrivimi a info @ latv3d.it Informazioni sui Cookies Informazioni sulla Privacy Policy