Perchè Sky ha bisogno del 3D  

Sky sport 3D La notizia ha solo tre giorni ma ormai è già vecchia. Il 3 ottobre 2010 debutterà la tv in 3d sulla piattaforma satellitare di Sky.

In particolare sarà trasmessa in 3D la giornata finale della Ryder Cup 2010.

Per la prima volta in Italia il 3D arriva in televisione.

Non per tutti ma solo per coloro che rispetteranno le seguenti condizioni:

  1. essere abbonati a Sky
  2. essere abbontati al pacchetto Sport
  3. avere un decoder HD o MyskyHD
  4. avere un televisore 3D e relativi occhialini

La trasmissione sarà un evento unico ed estemporaneo, non ci sarà un canale dedicato ma la trasmissione in 3D avverrà sul canale 206 (compreso nell’abbonamento Sky sport) .

Il prossimo evento in 3D pare sarà una partita di calcio della Premier League inglese a gennaio 2011 .


Per l’evento Sky investe in pubblicità specifica, attrezzature tecnologiche, preparazione dei commentatori e occupazione di un canale in più, visto che comunque il tutto dovrà essere trasmesso anche per chi non ha il 3D.

Tutto questo per una manciata di potenziali spettatori che rispettino tutti i requisiti tecnici e soprattutto che siano interessati a vedere il golf, che non è proprio uno sport che richiama molti telespettatori.

E allora perchè Sky Italia ci investe tanto ?

Non lo fa per avere spettatori, l’Auditel non gli interessa.

Non lo fa per far comprare televisori 3D. Non ha partnership con cui guadagnarci.

Non lo fa neanche per attirare nuovi abbonati. Ancora la quantità di possessori di tv 3D non è tale da rendere proficuo muoversi in questo senso ed i trend di crescita dei tv 3D in Italia non lo giustificherebbero neanche per il prossimo anno.

E’ solo una questione di competitività .

Sky, dopo tanti anni di dominio solitario della tv digitale a pagamento, sente il fiato sul collo dei concorrenti ed in particolar modo di Mediaset Premium.

Siamo in piena lotta per accaparrarsi e fidelizzare gli utenti e non è una lotta alla pari.

Sul piano economico, il primo punto su cui si basano spesso le scelte dei futuri abbonati, Mediaset riesce a proporre un prezzo più vantaggioso, forte dei minori costi strutturali, anche se ad un maggior prezzo di Sky corrispone un’offerta molto più ampia.

L’offerta dei programmi è il secondo punto. E’ vero che Sky ha molta più scelta, ma questo gap si sta stringendo e poi i canali che veramente fanno decidere per un abbonamento o per l’altro sono pochi ed il principale, il calcio, ormai è godibile con entrambe le piattaforme.

Allora Sky si butta con forza, con tutto il suo peso, sul punto dove per adesso è superiore: sulla qualità di immagine e superiorità tecnologica.

Sky ha bisogno di mostrarsi più moderno, più tecnologico, più futuristico. Migliore sotto ogni aspetto tecnico e visivo.

Già l’ultima campagna per gli abbonamenti calcistici ha calcato la mano sulla presunta scarsa qualità degli ‘altri’. Non tutti hanno però capito che gli altri sono le partite viste sulle piattaforme del digitale terrestre.

Quindi questo test di trasmissione in 3D non è altro che un manifestare la propria supremazia tecnologica, un pubblicizzarsi come più moderni e più sofisticati.

Da notare che il primo a dare l’annuncio di una trasmissione in 3D è stata proprio Mediaset Premium, con la promessa delle prime trasmissioni a novembre. Anche la RAI aveva manifestato interesse ma con i suoi tempi elefantiaci.

Sky Italia, che sembrava voler lasciare la sperimentazione agli componenti del gruppo di Murdoch, SkyB2B e Sky Deutschland, ha dovuto forzare i tempi e proprio grazie alla forza del gruppo ha potuto organizzare in fretta e furia questa trasmissione in 3D per arrivare prima degli altri.

La tv satellitare per continuare ad esistere ha bisogno di dimostrare che è non solo diversa dalla tv terrestre, ma è più avanti. Si deve sganciare dal confronto con il digitale terrestre e posizionarsi tecnologicamente avanti ai concorrenti.

Ed ecco quindi il Golf in 3D. Per sua sfortuna la risposta di Mediaset è dietro l’angolo. Vedremo chi avrà il 3D migliore.

Perchè Sky ha bisogno del 3D ultima modifica: 2010-09-26T19:28:07+00:00 da admin-Salvatore

Written by admin-Salvatore on settembre 26th, 2010 # Filed under trasmissioni 3d # 3 Comments #

3 Responses to “Perchè Sky ha bisogno del 3D”

  1. saint andres ha detto:

    Effettivamente è ovvio che è solo una questione di competizione, in modo da poter dire di essere stati i primi, anche se a me interessano di più i canali HD che non quelli 3D. Però si sa, tutti quelli che hanno comperato una tv 3D nell’ultimo anno potrebbero essere tutti potenziali clienti SKY e sicuramente Murdoch non vuole farseli sfuggire.

  2. MadMax ha detto:

    Mediaset batte SKy 1-0 sul 3D

    Si in effetti Mediaset ha annunciato per prima…anche se sottotono, l’arrivo del 3D sulla piattaforma On Demand e il primo film disponibile sarà Beowolf dal 1 di Ottobre poi arriverà Viaggio al centro della Terra.
    La quantità di film 3D prodotta non consentirà di fare un canale che possa trasmettere 4 films al giorno, ma su On Demand si potranno guardare quando si vuole.

    …ah ovviamente tutto incluso nel prezzo.

    Aspettiamo la prossima mossa

  3. […] abbiamo fatto in tempo a dire che Sky era arrivata prima con la trasmissione in 3D della Ryder cup di Golf, il 3 ottobre, che siamo subito tutti smentiti da Mediaset Premium che lancerà il servizio 3D per […]

Leave a Reply

*

latv3d.it è un blog personale. latv3d.it non è una testata giornalistica. Il contenuto di questo sito deve intendersi come opinione personale. I commenti , anche se moderati, non sono da intendersi come approvati per il loro contenuto.

Scrivimi a info @ latv3d.it

Informazioni sui Cookies